sfondi myspace
Il giorno più bello? Oggi.
L’ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L’errore più grande? Rinunciare.
La radice di tutti i mali? L’egoismo.
La distrazione migliore? Il lavoro.
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento.
I migliori professionisti? I bambini.
Il primo bisogno? Comunicare.
La felicità più grande? ......Essere utili agli altri.

25 febbraio 2009

Risveglio al Nucleare

Questa mattina, come mio solito, mi sono alzata dal letto presto, i miei figli si preparano per recarsi a scuola. Come mia Abitudine, vado in cuccia, dove mia mamma, mi trovare il caffè già pronto, in questo momento di pausa, ascolto il TG di canale 5, che oggi mi ha regalato un dolce risveglio al Nucleare. Il Mitico Nano Italiano ha firmato con i Francesi, (non gli si potevano paralizzare entrambi le mani?). Ora in Italia verrano costruite 4 centrali Nucleari, di cui una ad Oristano. Ora, se io avessi un di potere magico (che non ho), avrei preso tutti gli Italiani che lo hanno votato, avrei riunito questi in un unica zona concentrata ed gli avrei fatti abitare intorno a queste centrali.
Qui riporto alcune notizie prese da questo sito che indicano i pro e i contro di queste centrali. http://www.ecoage.it/energia-nucleare-vantaggi-e-svantaggi.htm.
VANTAGGI E SVANTAGGI DEL NUCLEARE
Spesso il nucleare viene presentato come un male da combattere o come miracolosa pozione per risollevare l'economia nazionale. Non ci riconosciamo in entrambe le visioni. Il nucleare rappresenta un'opzione energetica come le altre con i suoi "pro" ed i suoi "contro". Proveremo ad elencare i principali vantaggi e svantaggi.

Il nucleare presenta indubbiamente dei vantaggi:
Una centrale nucleare non emette CO2. Le centrali nucleari non producono anidride carbonica ed ossidi di azoto e di zolfo, principali cause del buco nell'ozono e dell'effetto serra.

Vantaggio nella bilancia dei pagamenti
La produzione di energia dal nucleare riduce l'importazione di petrolio e la dipendenza delle economie dal petrolio. La copertura del fabbisogno energetico interno tramite il nucleare riduce la possibilità degli shock esterni sull'economia e consente ai governi un minore carico di spesa sulla bilancia dei pagamenti con l'estero. Il tutto si traduce in una maggiore stabilità del sistema economico nazionale..

Maggiore stabilità politica
Le principali riserve petrolifere sono concentrate in pochi paesi ad elevata instabilità politica (Medio Oriente) che rischia di trasmettersi anche nei paesi fortemente dipendenti dall'import del petrolio. L'uso del nucleare riduce la dipendenza occidentale dal petrolio mediorientale.

Vediamo ora quali svantaggi porta l'uso dell'energia nucleare:
Conseguenze in caso di incidente
La storia ha già mostrato la gravità delle conseguenze degli incidenti alle centrali nucleari. Le radiazioni a cui la popolazione viene esposta causano un maggiore rischio di morte per leucemia e tumore. Dall'incidente di Chernobyl la sicurezza delle centrali nucleari è diventato uno dei principali aspetti critici dell'energia nucleare per uso civile. Negli ultimi anni il progresso tecnologico ha notevolmente migliorato la sicurezza delle centrali nucleari dotate di reattori di ultima generazione.

Le scorie nucleari
Purtroppo le scorie nucleari sono un altro aspetto critico del nucleare. Non possono essere distrutte e l'unica soluzione, per il momento, sembra essere lo stoccaggio per migliaia di anni in depositi geologici o ingegneristici. La ricerca di un deposito sicuro è tra i principali obiettivi della UE e degli Usa. Sono necessari anni di studi e grandi investimenti per l'individuazione delle soluzioni di stoccaggio per centinaia di migliaia di anni.

Localizzazione centrali nucleari e proteste locali
Anche il processo di localizzazione di una centrale nucleare o del deposito di scorie è molto difficoltoso. Nessuna comunità locale accetta di sacrificare il proprio territorio per ospitare i rifiuti nucleari. La Sardegna, la Puglia, la Basilicata sono i recenti casi italiani di forti proteste antinucleari (2003). Nello stesso anno una comunità locale cinese si oppose con successo alla decisione del governo di costruire un deposito geologico di scorie attuando una dura e prolungata protesta. In entrambi i casi vinsero le popolazioni locali.

Il terrorismo
Viviamo in un'epoca in cui poche persone possono compiere grandi danni all'umanità. Il ricordo della tragedia dell'11 settembre 2001 ai grattacieli del World Trade Center è stato un duro shock per l'intera società occidentale. Il rischio che le centrali nucleari siano prese come obiettivi per atti di terrorismo o come bombe sporche è quindi molto realistico. E' lecito e razionale preoccuparsi. Le nuove centrali nucleari dovranno includere questo aspetto fin dalla fase di progettazione.

Il trasporto di materiale nucleare
Il trasporto di scorie e di materiale nucleare è uno degli aspetti più critici della questione "sicurezza". Durante il trasporto, oltre all'opposizione delle popolazioni che vedranno passare treni o navi con carichi radioattivi vicino alle proprie abitazioni, sussiste il rischio di incidenti e di attentati terroristici. In Francia, il treni speciali adibiti al trasporto di scorie nucleari sono scortati da "carri armati" e da poliziotti a cavallo. L'itinerario del treno cambia in continuazione all'insaputa delle popolazioni residenti nei pressi delle ferrovie. Per questi motivi i depositi di scorie dovrebbero risiedere nei pressi delle centrali nucleari evitando in questo modo la necessità del trasporto delle scorie. La ricerca tecnologica e scientifica non ha ancora trovato il modo per distruggere le scorie all'interno delle stesse centrali nucleari. Si attendono ancora risposte in tale senso.
Ora mi piacerebbe conoscere la posizione di tutti quelli che lo hanno votato, dei miei cari amati Sardi che grazie al Loro voto hanno fatto si che il nostro Dittatore decidesse per noi, un modo veloce per rovinare la nostra amata Isola. Cari elettori, che lo avete votato, voi e i vostri figli meritate questa soluzione per la vostra salute, ma i miei figli, io, e come me tanti altri piangeremo grazie a voi le conseguenze di questa stupida decisione.

7 commenti:

  1. cara Cinzia le politiche energetiche errate (dimenticando il solare) incideranno domani sui nostri figli speriamo si ricredano...
    un saluto affettuoso Maurizio

    RispondiElimina
  2. @Maurizio
    Vorrei che lo leggessero tutti, compresa la tua risposta..per un futuro migliore dei nostri figli.
    un bacio sincero, cinzia.

    RispondiElimina
  3. per chi ha vissuto una vita con l'inquinamento di Portomarghera, che per mesi non ha potuto dare latte fresco al suo bambino (solo quello a lunga conservazione fatto antecedentemente a Chernobyl)perchè l'erba che mangiavano le mucche poteva essere contaminata dalla nuvola della centrale nucleare russa....si incazza!

    RispondiElimina
  4. Si ma secondo te cambia qualcosa se la centrale la fai in salotto o fuori dalla porta?? sappi che se succede qualcosa nelle centrali francesi anche se noi non le abbiamo, sarebbe un'altra cernobil...comunque....purtroppo

    RispondiElimina
  5. ke idee geniali vengono a questo governo!
    Avranno anke lì grossi interessi.
    Continuo a kiedermi ki sono tutte queste persone ke continuano a votarli!Hai proprio ragione da vendere a prendertela con i tuoi corregionali!
    ciao cara
    Lella

    RispondiElimina
  6. @Stefy.
    Uno è avere un ladro dentro casa....
    uno è vederlo fuori dalla tua casa.....avrai sempre comunque delle possibilità di salvezza, che trovandolo dentro casa non hai.

    RispondiElimina
  7. @Sig. in rosso
    condivido ogni minima parola da te postata.
    Grazie per il tuo contributo.

    RispondiElimina

I messaggi verranno letti, pubblicati nell'immediato.
Hai la possibilità di dire ciò che vuoi, quando vuoi, e come vuoi, seduto o impiedi, come ti vien bene.

Aderisci anche TU!

Aderisci anche TU!
Insieme Per La Pace Nel Mondo.

FERMIAMO QUESTO ORRORE

FERMIAMO QUESTO ORRORE
IL PIANETA URLA PER LA FAME

My Premi.