sfondi myspace
Il giorno più bello? Oggi.
L’ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L’errore più grande? Rinunciare.
La radice di tutti i mali? L’egoismo.
La distrazione migliore? Il lavoro.
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento.
I migliori professionisti? I bambini.
Il primo bisogno? Comunicare.
La felicità più grande? ......Essere utili agli altri.

11 novembre 2008

SPETTRO DELLA DISOCCUPAZIONE

Scuola che caos.
20 milioni di euro subito, per acquisto lavagna digitale.
I nostri futuri figli , nipoti, non conosceranno la bellezza e il divertimento nel sporcarsi le mani con il gesso e cancellare con la cimosa.

Grembiuli o divise........Stiamo parlando di scuola, oppure di una caserma o scuola di cucina?

Veramente i problemi della scuola Italiana sono un Insegnante, una Lavagna e una Divisa?

Chi come me, fatica per mandare i propri figli a scuola, e permettere loro una quasi buona istruzione scolastica, non ne trova tutta questa esigenza, (parlo delle lavagne digitali.... ).

Ma che m'importa poi ,se un mio amico, da un mese è disoccupato e la moglie che insegna dal prossimo anno rimarrà a casa, con il grave problema del mutuo da pagare.
Lui ha 40 anni, dove andrà a cercare lavoro? Considerato che a 35 io sono già vecchia?
L'unica risorsa, per ora è la moglie. Io, gli auguro di trovare qualche lavoro al più presto, ma con tutti questi tagli, non ci resta che Piangere.

2 commenti:

  1. Purtroppo si è fatto tanto casino prima e ancora purtroppo solo perché ormai ci sono non possiamo campare tutti per forza, si deve prima rimediare agli errori che non si sarebbero dovuti commettere anche se così facendo qualcuno ci rimette. Dal mio stipendio ogni mese vengono presi un sacco di soldi che poi saranno utilizzati per pagare tante insegnanti che non fanno altro che stare in malattia o in maternità e a me questo che piaccia o meno fa girare i coglioni non poco. Baci

    RispondiElimina
  2. il problema è che di lavoro ce n'è poco.Per lo meno, gli insegnanti hanno tante carte in più da giocarsi rispetto a noi. Hanno il pomeriggio libero (noi invece usciamo alle 19) e possono insegnare negli istituti privati, fare ripetizioni (in nero), ecc.e d'estate non devono pagare asili privati (come capita a me),perchè hanno circa 3 mesi di ferie.il buon Totò direbbe: e io pago!! bciù :)

    RispondiElimina

I messaggi verranno letti, pubblicati nell'immediato.
Hai la possibilità di dire ciò che vuoi, quando vuoi, e come vuoi, seduto o impiedi, come ti vien bene.

Aderisci anche TU!

Aderisci anche TU!
Insieme Per La Pace Nel Mondo.

FERMIAMO QUESTO ORRORE

FERMIAMO QUESTO ORRORE
IL PIANETA URLA PER LA FAME

My Premi.